Archivi Blog

I 30 dischi Black Metal migliori di sempre!

black metalDopo avere messo giù la lista dei 30 dischi death metal migliori di sempre, era quasi scontato che dovessi produrre anche quella black. In questo caso la storia è stata lievemente più complicata, non per la solita dolorosissima scelta con tagli annessi, sia chiaro, ma per un discorso terminologico-storico. Leggi il resto di questa voce

Titti Angeramo: io Baffo me lo ricordo così

Io non sono di Roma, ma a Roma ci ho passato tutti i week end per molto tempo. Uscivo da scuola il sabato alla una e prendevo il treno per andare a Roma, in Piazza degli Zingari al num 33 ed in molti altri posti. La prima volta che ho visto Baffo avevo poco più di 15 anni e già mi dicevano: quello è ER BAFFO. Leggi il resto di questa voce

It’s all so fuckin’ brutal: i nuovi dischi di TERRORIZER, MORBID ANGEL & M-PIRE OF EVIL!

Come dice sempre Aldo, quando hai un blog puoi veramente fare come cazzo ti pare, sei libero di presentare un commento con le immagini ed i titoli che vuoi, se pensi che un disco è un’autentica merda lo puoi scrivere e strafottertene di tutto e tutti, così come puoi incensare quello che ritieni valido anche se gli altri dicono tutti che è una merda. Per di più il grande capo non è uno che impone le sue idee a nessuno, sono testimone del fatto che non ha condiviso più di una recensione, ma non ha mai battuto ciglio. Leggi il resto di questa voce

VENOM: tutto lo show del 1985!

Ogni tanto ci piace giare per il tubo in cerca delle ultime chicche più succulente e bastarde che qualche sciroccato mette a disposizione online. Questa volta, visti gli ultimi eventi climatici, nonché una nostalgia canaglia sempre a galla tra ritorni, reunion e scomparse eccellenti, abbiamo deciso di proporvi qualcosa che fa parte dell’abc di ogni buon metalhead, un intero concerto dei Venom del 1985 con Cronos, Mantas e Abaddon ai massimi livelli! Leggi il resto di questa voce

TORMENTED – “Rotten Death” (Listenable)

Vabbè, Aldo sostiene che gli svedesi non capiscano un cazzo, ma io non son mica d’accordo. Solo gli svedesi possono dare un nome così banale ad un gruppo (Tormented), intitolare il debut album dello stesso con un ancor più banale “Rotten Death” e suonare una ancora più banale (se possibile) musica, l’old school death/black metal (genere con una sua dignità ma, dopo 20 anni, non esattamente originale e vario), risultando ugualmente convincenti. Perchè, è inutile negarlo, il metallo gli scandinavi lo fanno meglio. Poi assegneranno pure i Nobel a cazzo, come sostiene Aldo (volevo rammentare anche il Nobel per la pace a quel filantropo di Kissinger!), ma hanno una rilassatezza di fondo nella loro vita (si vabbè, il tasso di suicidi è alto, ma non più alto di altre parti del mondo), grazie al livello di civiltà garantito dalle loro istituzioni sociali e politiche, che fa sì che gli svedesi possano occuparsi non solo di studio e lavoro a tempo pieno, ma anche di avere la mente sgombra per riuscire in ogni ambito della vita, non ultimo l’arte. Leggi il resto di questa voce