Annunci

Archivi Blog

1994 – 2014: i capolavori che compiono 20 anni!

1994 2014 i capolavori che compiono 20 anniPer molti il 1994 è un tempo lontano, forse sbiadito, ma chi ha vissuto quegli anni ricorda bene che disconi uscirono nel ’94, alcuni ottimi, altri da enciclopedia del metal! Leggi il resto di questa voce

Annunci

I Korn ed il loro nuovo singolo per le farmacie: è un lassativo!

Korn-US-Reunion-Tour-Fuck-My-LifeNuovo video per i Korn: “Never Never”, il brevetto di un nuovo lassativo.  “Never Never”, bellissimo titolo per un nuovo singolo! Sapete perché mi piace così tanto? Perché è proprio quello che farò io con i Korn:
Mai mai” comprerò il vostro nuovo disco…
Mai mai” siete ancora credibili…
Mai mai” vi dedicherò ancora il mio tempo…
Mai mai” farete felici i pochi sfigatelli che ancora credono possiate tornare alle origini gloriose. Leggi il resto di questa voce

2# Echissenefrega: tutte le notizie di cui potremmo fare a meno!

zakk-wylde-marshall-fullEccoci arrivati ad una nuova puntata di Echissenefrega, le notizie inutili con cui ingolfiamo il mondo della disinformazione! Se fossi a capo di un portale di quelli da 1 milione di visite al giorno, penso che di news ne farei riportare pochissime, mentre il resto non so, probabilmente ci farei un gioco a premi con in palio lo stronzo ammuffito di un cammello. Leggi il resto di questa voce

I 25 cantanti hard rock ed heavy metal più ricchi del mondo!

angus_youngSiete mai stati curiosi di sapere esattamente quanto guadagnano i vostri eroi? O magari semplicemente verificare se il grande rock paga ancora e paga bene, abbastanza da giustificare le vostre speranze di salire sul palco del Sonisphere per cantare a squarcia gola quei brani che provate da anni in garage con gli amici, magari circondati da mandrie di ragazzine scatenate e disposte a tutto pur di avere una foto con voi da piazzare su Facebook? Leggi il resto di questa voce

KORN: beccatevi il nuovo video!

Se ne sta parlando tanto di questo comeback dei Korn, molti sono gli scettivi, così come molti sono gli speranzosi. Noi preferiamo assumere un atteggiamento di attesa, anche se quanto fino ad oggi ci è stato dato di sentire non è che faccia gridare a chissà quale miracolo. Leggi il resto di questa voce

KORN: beccatevi il nuovo video!

Qualcuno se li ricorda? No, dico, qualcuno si ricorda di una band americana che cantava robe tipo “Blind”, “A.D.I.D.A.S.”, “Freak On A Leash” e “Got The Life”? No? Non c’é da stupirsi, quella band è morta e sepolta, artisticamente parlando, nel lontano 2003 con “Take A Look In The Mirror”, ultimo disco per la Epic/Sony. Leggi il resto di questa voce

SUICIDAL TENDENCIES: beccatevi il nuovo video!

Lo ammetto, se Brutal Crush avesse anche lontanamente dei fini commerciali, mettere in apertura il nuovo video dei Suicidal Tendencies sarebbe un errore. Il problema è che non siamo qui per business, siamo qui perché ci piace essere qui, rompere le palle al prossimo e dire la nostra, così come ci piace ricordare ai più giovani che c’é una band, una vecchissima band californiana, che ha letteralmente infuocato gli anni ottanta, prima incidendo uno degli album hard core più importanti ed estremi di sempre, poi suonando thrash metal come mai si era sentito suonare prima ed infine inventando il funky thrash con quel disco epocale che fu “Lights Camera Revolution”, l’album che ha aperto la strada maestra al concetto di nu metal molto prima che gente come Korn e Rage Against The Machine iniziassero anche solo a sapere di esistere. Leggi il resto di questa voce

KORN – “Korn III – Remember Who You Are” (Roadrunner)

Il sottoscritto ha più volte avuto l’occasione di affermare, sia su carta che altrove, che il debutto dei Korn fu un disco rivoluzionario in grado di cambiare radicalmente la storia del metal, o almeno di un certo modo di intendere il metal, forse l’ultimo disco di una così elevata importanza storica. Da allora, uso una frase fatta, di acqua sotto i ponti ne è passata ed i Korn altro non hanno fatto altro che rivedere e riscaldare la minestra del debutto: oggi erano più ‘heavy’, domani più commerciali e via così, ma la solfa è sempre rimasta la stessa, per quanto quasi sempre eccellente. Comunque, passando ai fatti odierni, “Korn III – Remember Who You Are” è un disco pretenzioso, pretenzioso perché nelle intenzioni vorrebbe riportare la band ai picchi genialoidi del debutto, ma non ci riesce, con tutto che alla consolle troviamo il guru/producer che ‘inventò’ il suono della band, Ross Robinson. Gli undici brani scivolano via senza pretese, con il trio Davis/Fieldy/Munky che fa il suo senza eccedere e senza tradire le aspettative di chi vuole i Korn così come sono. Dal punto di vista compositivo il disco segue la pochezza delle ultime due uscite, quindi non vi aspettate di ascoltare roba tipo “Blind”, “Got The Life”, “Here To Stay” o “Freak On A Leash”, tanto per tirare in ballo alcuni cavalli di battaglia. Se proprio devo citarvi un brano significativo di questo nuovo platter, vi posso citare “Oildale (Leave Me Alone)” a cui aggiungo di forza “Are You Ready To Live?”, ma sono canzonette, roba che con la loro esperienza hanno scritto in cinque minuti. Il resto non voglio dire che è noioso, ma poco ci manca, diciamo che manca la verve. Unica nota positiva ed indiscutibile è la produzione, veramente sopra le righe, ma questo è un lato della cosa che ha poco di artistico e molto di tecnico. Leggi il resto di questa voce