Annunci

Archivi Blog

#1 Demo Invasion: il meglio delle autoproduzioni che inviate a Brutal Crush!

fuocofatuotapeready34Alla fine non abbiamo potuto farne a meno. Quando sono iniziate ad arrivare in redazione richieste di recensione da band autoprodotte cilene, abbiamo detto ‘ok, iniziamo a parlarne e speriamo di non essere linciati se ci andiamo giù pesanti qualche volta‘. Leggi il resto di questa voce

Annunci

Tornano puntuali come la cagata dopo caffè e sigaretta: LEGION OF THE DAMNED – “Ravenous Plague” (Napalm Records)

LegionOfTheDamnedcoverDiciamocela tutta: a qualcuno è mai importato qualcosa dei Legion Of The Damned? Secondo me non gliene frega ‘na cippa di minchia a nessuno. Leggi il resto di questa voce

Ti piacciono gli snuff e vorresti fare a pezzi la tua ragazza? Questo è il disco fatto per te!

PromoImageIniziare il 2014 con il nuovo album dei Basement Torture Killings, “A Night Of Brutal Torture”, è quanto di meglio potessi chiedere. Leggi il resto di questa voce

BLACK SABBATH: forse non tutti sanno che Bill Ward…

Blacksabbath-billwardL’ex drummer dei Black Sabbath, Bill Ward, ha dichiarato in una recentissima intervista ad un magazine americano che adora il death metal e che i suoi ascolti più frequenti sono quelli dei dischi di Amon Amarth, DevilDriver, Cryptopsy, Soilwork e Celtic Frost (?!). Leggi il resto di questa voce

I 10 motivi per cui vale la pena suonare death metal!

DeathfansOk, il death metal sarà anche roba per molti vetusta con tutto questo miscuglio con metal core e robaccia simile, ma ancora oggi escono nuove produzioni ottime, giusto per dovere cito 3 band a caso che hanno tirato fuori di recente 3 dischi ottimi, Fleshgod Apocalypse, Pathology e Job For A Cowboy. Leggi il resto di questa voce

DEICIDE: beccatevi il video di “End The Wrath Of God”!

Ne ho ascoltati dischi demmerda, ma questo puzza proprio de sterco aborigeno: DEICIDE – “In The Minds Of Evil” (Century Media)

DeicieA me dei Deicide piacciono 2 dischi per puzza, il primo e “Legion”, il resto della roba prodotta da Benton per me è mediocre monnezza, non sempre così pessima, ma parliamo de robetta. Leggi il resto di questa voce

Altro che pestilenza, questo è cimurro: PESTILENCE – “Obsideo” (Candlelight)

pestilenceband2013Ho realmente adorato i primissimi Pestilence. “Malleus Maleficarum” e “Testimony Of The Ancients” sono due album fondamentali per la mia crescita personale. Leggi il resto di questa voce

Che fine ha fatto il vecchio death metal? E’ clinicamente morto…

deicideIeri sera ne parlavamo con Aldo, prendevamo atto di come sono finite male le vecchie glorie del death metal che in gioventù ci avevano accompagnato nelle braciolate con gli amici e nelle serate dedicate al pogo… Che tristezza… Leggi il resto di questa voce

Voglia di violenza? Voglia di sbattere la testa contro il muro? Ecco quattro bei discozzi per voi!

lopinMmm… da dove cominciamo? Direi intanto che questa multi recensione non è certo per i deboli di cuore. Vi piacciono gli elfi? Vi piacciono i draghi e le spade? Vi piace il super mega progressive che si fa fatica a stargli dietro? Bon, ok, lasciate perdere. Se invece amate farvi del male, vi piacciono i morti squartati e magari vi attizza pure l’idea di fare sesso con un cadavere, benvenuti nel regno dell’estremo! Scherzi a parte, abbiamo quattro band da proporvi che ci raccontano l’estremo a modo loro, in quattro modi diversi. Leggi il resto di questa voce

Poteva andare peggio, non ci lamentiamo: CARCASS – “Surgical Steel” (Nuclear Blast)

CarcassIl nuovo album dei Carcass… Quando ho ascoltato per la prima volta “Surgical Steel” ammetto di essere stato sommerso da una valanga di bellissimi ricordi, il concerto al Circolo degli Artisti, lo show interrotto al Forte Prenestino, le notti estive passate ad ascoltare solo “Necroticism” dopo essermi fatto una sana scorpacciata di Zio Tibia… Leggi il resto di questa voce

Le 30 regole FONDAMENTALI per suonare death metal!

death_metalMolti tra voi lettori si saranno chiesti chissà quante volte ‘cavolo, voglio suonare death metal, come posso fare?‘. Ok, sono qui per aiutarvi, però attenzione, non faccio il mago e non vi dico che i miei pochi e semplici consigli vi faranno diventare come Carcass, Death o Cannibal Corpse, però state certi che vi aiuteranno molto, certo anche voi qualcosa di vostro ce la dovrete mettere, ma se leggete Brutal Crush avete il fegato necessario. Leggi il resto di questa voce

Ragazzino di 16 anni cerca una band death metal: guardate cosa sa fare

Non esattamente un grande ritorno: AMON AMARTH – “Deceiver Of The Gods” (Metal Blade)

amon amarthLa Metal Blade è un’etichetta ambigua, o almeno lo è diventata negli ultimi anni, accanto a belle produzioni, o quantomeno decenti, ci ficca sempre delle boiate metal core, misteri del music business. Gli Amon Amarth sono un’altra storia, si sa, però era giusto fare un inciso iniziale per sottolineare che stiamo parlando di una delle cose generalmente più positive sfornate dalla Blade. Leggi il resto di questa voce

Perché il death metal non ci annoia mai, quasi mai..: EXHUMED – “Necrocracy” (Relapse)

Exhumed-NecrocracyIgnorante, capra, buffone, minacce, ormai sono diventato un po’ il mito di alcuni lettori che non perdono occasione di insultarmi per ogni mia pubblicazione, sono felice! Adoro gli imbecilli, specialmente quelli che perdono tempo per me, che poi a me fa seriamente piacere, vuol dire che gli do qualcosa da fare nelle loro insulse vite popopopopopo demmerda. Leggi il resto di questa voce

Altro che il nuovo album dei Carcass, ascoltate gli ECOCIDE!

EcocideAnticipandovi che nei prossimi giorni pubblicheremo il nostro giudizio definitivo sul nuovo album dei Carcass, giudizio che vi anticipo non essere così positivo, da vecchio deathster mangia budella, amante di quel suono tombale e putrido dei primi anni ’90, vi caldeggio fin da adesso il debutto degli Ecocide, “Eye Of Wicked Sight”, forse il più bel disco death metal che ho sentito negli ultimi 3 – 4 anni, non esagero. Leggi il resto di questa voce

OBITUARY: dateci i soldi per produrre i nostri dischi!

obituaryLa musica è in crisi, le case discografiche boccheggiano e le band non sanno più cosa inventarsi. Gli Obituary, che fino a qualche anno fa di soldi non ne hanno visti così pochi, da anni stanno vivendo un declino inesorabile, per quanto i loro ultimi dischi non sono malvagi, anzi. Leggi il resto di questa voce

CARCASS: ascolta la nuova “Captive Bolt Pistol” e mettiti l’anima in pace

Carcass++2013Ok, i Carcass stanno per uscirsene con un nuovo album, “Surgical Steel”. Da fan di vecchia data non mi aspetto niente di che, anzi. Sono convinto che l’anima della band fosse il buon Ken Owen, il vero ‘genio’, questo con tutto il rispetto per Steer e Walker, anch’essi parte essenziale del suono del combo inglese, ma Ken era la marcia in più. Aveva senso questa reunion senza di lui? Leggi il resto di questa voce

Old school is back: INCANTATION – “Vanquish In Vengeance” (Listenable)

IncantationCon un ritardo mostruoso vi presentiamo la recensione dell’ultimo Incantation, di questo mi prendo tutta la colpa senza attenuanti, però dovete capire che ho avuto tanti di quei cazzi che il tempo di recensire Vanquish in Vengeance era davvero troppo poco, almeno per quelle che erano le mie intenzioni, il ritorno di questi maestri andava trattato bene, con i guanti unti di merda come si confà al più putrido death metal d’annata. Leggi il resto di questa voce

I 30 dischi Death Metal migliori di sempre!

BRUJERIA_-_MATANDO_GUEROSDopo David è toccato a me preparare una di quelle classifiche che difficilmente riusciranno mai ad unire le preferenze di tutti, anzi probabilmente farà il contrario. Prima delle feste natalizie, Aldo mi ha chiesto di stilare un po’ di cose, tra queste una classifica dei 30 dischi migliori della storia del death metal. Leggi il resto di questa voce

Looking for a label: Soundstrike, RockRace, Secretpath & The King’S Band!

fusiNon finirò mai di ripeterlo fino allo sfinimento, le cose più belle da recensire sono quelle realmente underground, le mitiche autoproduzioni di chi, per passione e con qualche sogno nel cassetto, ci mette tutto se stesso per tirare fuori un prodotto all’altezza. Aldo, come di consuetudine, mi ha passato un bel pacchetto della Necrotorture Agency, management da anni impegnato nella promozione delle realtà più underground e valide del nostro bel Paese e non solo, in questo caso in cerca di contratto, inutile dirvi che mi sono avvicinato ai cds con un certo entusiasmo, quello della ‘scoperta’. Leggi il resto di questa voce

True brutal underground: WRITHING, AD PATRES, ALTARS & HEAVING HEART

paganiniMetallosamente parlando questo 2013 è iniziato come speravo, bello putrido e underground. Ve le ricordate le vecchie cassette? Si, le famose MC sopra cui copiavi l’impossibile e che qualche casa discografica misconosciuta produceva per tirare fuori gli split e le compilation più impensabili, le ricordate? Se pensavate fossero memorie di un passato lontano, vi sbagliavate. Alcuni giorni fa Aldo mi ha passato 2 split su cassetta! Leggi il resto di questa voce

Le 10 eccellenze del metal italiano!

pino_scottoBrutta cosa le classifiche quando si parla di argomenti che possono toccare le sensibilità di qualcuno, perciò immaginatevi con che animo mi posso essere cimentato nel compilare la lista delle migliori band metal italiane di sempre, o eccellenze se preferite. Visto che rischio il linciaggio, concedetemi almeno una piccola ma doverosa introduzione. Chiariamo prima di tutto un concetto, qui a Brutal Crush le tradizioni ci piacciono, ma ci facciamo poco, perciò con tutto il culto e finto culto di gente come Strana Officina, Crying Steel, Astaroth, R.A.F., Fingernails e via dicendo non tappezziamo neanche la toilette della redazione. Leggi il resto di questa voce

Brutal is an attitude, death is a lifestyle: The Wakedead Gathering, Narmattaru, Inner Sanctvm & Ævangelist

splatters_gli_schizzacervelli_timothy_balme_peter_jackson_009_jpg_rbhhGrezzo, a me il death metal piace grezzo. Ovviamente non dirò mai la solita frase fatta, che solo i gruppi vecchi meritano e quelli recenti fanno tutti schifo altrimenti dovrei prendere armi e bagagli, smettere di recensire e rinchiudermi in una caverna su Marte ascoltando all’infinito i Death. Rimanendo qui, dietro le file di Brutal Crush, ho modo di poter ricevere ‘nomi’ che neanche lontanamente avrei mai immaginato di scoprire arricchendo la mia ‘encyclopaedia metallica’. Leggi il resto di questa voce

Born to be grind: DAMOKIS, TUSSOK, BAHAJANG & MUNTAH DARAH

lividity - to desecrate and defileLa pornosa Malesia, terra di sesso facile e cucina sopraffina, forse non tutti lo sanno ma è anche una delle più fiorenti lande del grind core, quello più truculento, brutale e senza compromessi che la vecchia scuola comanda. Come da tradizione asiatica, i malesiani sono gente tosta, poco incline alle sfumature del metal estremo occidentale, se credono in qualcosa la portano avanti all’infinito senza cambiare di una virgola alcunché, alla fine della fiera so dei cazzo de kamikaze, anche se un paragone con il Giappone li offende, perciò evitiamo. Leggi il resto di questa voce

NAPALM DEATH: guardati tutto il concerto di Miami!

Napalm DeathTra i mille vantaggi della rete c’é che ti puoi godere un concerto dove per mille motivi non sei potuto andare, tutto da casa comodamente seduto davanti al tuo pc, in mutande, con una birra in mano e scapocciando come un demente assumendo le pose più stupide del mondo, tanto nessuno ti vede. Leggi il resto di questa voce

Quando le puttane non battono solo per strada: in arrivo il nuovo disco dei CARCASS

CarcassChi di voi ama i film di Romero, i classici film di zombi con cui un po’ tutti siamo cresciuti? La maggioranza di voi o quasi, non penso di sbagliare. Bene, secondo me gli zombi della logica cinematografica del buon George avevano un perché, ma soprattutto una dignità, ritornavano in vita per colpa di uno scienziato militare che aveva lasciato disperdere nell’atmosfera un virus, oppure perché lo stregone di Haiti aveva deciso di reclutare manovalanza per i campi di cotone a costo zero. Leggi il resto di questa voce

Vincenzo Barone ci presenta la ristampa del disco che cambiò la storia del death metal: DEATH – “Spiritual Healing” (Relapse)

Prosegue l’opera – per alcuni meritoria e per altri paracula e cinica, vedete un po’ voi – di ripescaggio e ristampa da parte della Relapse del materiale edito dai seminali Death, arricchito e rimpolpato più possibile per essere reso appetibile per chi certi dischi, o certi cd, li ha abbondantemente carbonizzati a furia di ascolti (il sottoscritto compreso!). Leggi il resto di questa voce

#13 Brutal Playlist: i più ascoltati dai Crushers of the Dead!

Il tempo passa e le cose cambiano, Brutal Crush tra qualche mese festeggerà i suoi primi 2 anni, di cose ne abbiamo fatte e voi siete sempre più numerosi e calorosi: grazie! Come ho appena scritto, le cose cambiano, gente che va e gente che viene, la squadra è in continua mutazione, fa parte del gioco. Leggi il resto di questa voce