Annunci

Archivi Blog

Il ritorno del culto: ECNEPHIAS – “Ecnephias” (My Kingdom Music)

Ecnephias

Quando una band l’hai vista crescere, nel vero senso della parola, per quanto non segui più certi suoni e certi ambienti, lungi da te l’indifferenza ad una nuova uscita, ancora di più se l’artista è Mancan, persona squisita e musicista capace, quanto competente. Leggi il resto di questa voce

Annunci

#1 Demo Invasion: il meglio delle autoproduzioni che inviate a Brutal Crush!

fuocofatuotapeready34Alla fine non abbiamo potuto farne a meno. Quando sono iniziate ad arrivare in redazione richieste di recensione da band autoprodotte cilene, abbiamo detto ‘ok, iniziamo a parlarne e speriamo di non essere linciati se ci andiamo giù pesanti qualche volta‘. Leggi il resto di questa voce

Ucciso il cantante dei Surrender Of Divinity: non era satanista!

surrender_of_divinity_2_by_embryonicpith-d39rarfSembra assurdo, ma è verissimo. Leggi il resto di questa voce

FORGOTTEN TOMB: beccatevi il primo trailer del nuovo dvd!

L’incomprensibile successo delle ‘nordiche’ scoregge: il nuovo album dei FALKENBACH!

Falkenbach-AsaCi sono band che hanno sempre ed inspiegabilmente riscosso successo, un piccolo successo, ma qualcosa in più di due copie in croce le hanno vendute. Penso che solo il Crozza di Kazzenger potrebbe dare una risposta al mistero dei Falkenbach, la versione miserevole e fastidiosa dei Bathory epici. Leggi il resto di questa voce

5 dischi che più neri non si può: le ultime novità della Avantgarde Music!

norttSe siete amanti delle sonorità più estreme, violente, funeree e distruttive, sicuramente avrete sentito parlare della Avantgarde Music, ovvero una delle etichette storiche più attente a questo tipo di sfumature. Leggi il resto di questa voce

Last shots from underground: eccovi una raffica di album brutali!

Risveglio-al-funeraleAltro giro, altra corsa, eccoci ad un nuovo appuntamento con le ultime novità dall’underground. Sei dischi quest’oggi, come al solito un grande mix di generi e band diverse, con risultati che a volte sono buoni, altre lasciano a desiderare. Leggi il resto di questa voce

Enea passa da Roma e torna a casa in taxi? STORMLORD – “Hesperia”

StormlordIn gioventù seguivo con piacere le avventure degli Stormlord, in fondo sono miei concittadini e, pur non essendo rimasti nella memoria dei più per essere chissà quali simpaticoni, malaccio non erano. Oggi come oggi, lo dico con la medesima franchezza, non me ne frega niente, ma non solo di loro, sia chiaro, preferisco roba più grezza e primordiale, ma per questa recensione è indifferente. Leggi il resto di questa voce

Brutal Crush come Richard Benson: i dischi della settimana da NON comprare!

Barretta_dolce_richard_bensonPer chi non lo sapesse, quel vecchio marpione di Richard Benson, un eroe dei nostri tempi, ha creato da poco un sito internet (cliccate qui) dove si sbizzarrisce a sparare stronzate atomiche a destra ed a manca, pura poesia. Con questo articolo lo voglio un po’ ‘seguire’, proponendo la mia puntata dei dischi della settimana da NON comprare. Leggi il resto di questa voce

Voglia di violenza? Voglia di sbattere la testa contro il muro? Ecco quattro bei discozzi per voi!

lopinMmm… da dove cominciamo? Direi intanto che questa multi recensione non è certo per i deboli di cuore. Vi piacciono gli elfi? Vi piacciono i draghi e le spade? Vi piace il super mega progressive che si fa fatica a stargli dietro? Bon, ok, lasciate perdere. Se invece amate farvi del male, vi piacciono i morti squartati e magari vi attizza pure l’idea di fare sesso con un cadavere, benvenuti nel regno dell’estremo! Scherzi a parte, abbiamo quattro band da proporvi che ci raccontano l’estremo a modo loro, in quattro modi diversi. Leggi il resto di questa voce

Le 30 regole FONDAMENTALI per suonare black metal!

deadDopo il successo dei nostri consigli per suonare death metal (clicca qui se non li hai letti), vi proponiamo le nostre 30 regole per suonare il genere più estremo, gelido ed oscuro della storia del metal. Leggi il resto di questa voce

Forse certa gente farebbe bene a restarsene a casa: NECROMASS – “Calix. Utero. Babalon” (F.I.)

necromassCome da titolo, forse certa gente se ne dovrebbe solo che restà a casetta, magari guardando un bel porno e sfogandosi a colpi de pugne. La Toscana è una terra adorabile, persone demmerda, paesaggi meravigliosi, gran cibo, e fregnette succose, peccato che non tutto sia così bello. Una volta, parlo dei primi anni ’90, i Necromass m’intrippavano di brutto. Leggi il resto di questa voce

Scrivere un album più brutto era difficile: SATYRICON – “Satyricon” (Roadrunner)

Satyricon-2013Vi erano piaciuti “Volcano” e “Now Diabolical”? Ok, fermatevi la perché il dopo è inascoltabile. Da fan dei Satyricon ho digerito veramente di tutto, anche quella merda pressata di “Rebel Extravaganza”, ma ora nun se po’. Leggi il resto di questa voce

Due capolavori, uno così così ed una fetecchia: 4 dischi da battaglia!

???????????????Buonasera signore e signoriiiii!!!! Benvenuti alla prima puntata di “Brutal Crush quiz””!!! Ecco a voi i quattro concorrenti di questa sera… Direttamente dall’Islanda vi presentiamoooo… i Carpe Noctem! Dalla piovosa Inghilterraaaa… gli Eibon la Furies! Dalla fredda Svezia… ecco a voi i Kongh! Per concludere… abbiamo anche i cechi Root! Leggi il resto di questa voce

#18 Brutal Book: Vincenzo Trama – “Black Metal, Il Sangue Nero di Satana” (Ass. Cult. Il Foglio)

black_metal_barbieChe bello andare in libreria e trovare, mentre si spulcia fra gli scaffali, un libro con un titolo del genere, ti riappacifica col mondo! Certo, mi direte, a cosa diavolo serve scrivere ancora qualcosa riguardo alla storia dei primi anni del black metal quando è già stato scritto di tutto? Leggi il resto di questa voce

Dimmu Borgir: “Bibidibobidibu” dopo “Abrahadabra”?

DimmuBorgirNo, vi prego, basta, non ci credo. Ancora loro no. I Dimmu in studio… Posso tirarmi una mazzata sulle palle? Ricapitoliamo, se ne vanno in due, rimangono in tre, fanno un disco di merda (con in REGALO la super maschera di Shagrath nell’edizione limitata, attenzione!) ed ora ritornano. Sul serio c’è ancora qualcuno disposto a farsi prendere per il culo da gente del genere? Leggi il resto di questa voce

Per i tuoi pargoli, i Children Of Bodom!

Chiedo scusa a tutti per la latitanza, mille impegni, non solo lavorativi, mi hanno tenuto lontano da voi miei amatissimi brutalloni. Oggi vi pongo un nuovo quesito, che suona in verità come una riflessione premaman: i Children Of Bodom sono o non sono quanto di più adatto alle orecchie dei neonati? Leggi il resto di questa voce

Il metallo veramente nero: HATE PROFILE – “OpusII: The Soul Proceeds” (Behemoth)

Hate_ProfileVogliamo parlare di black metal? Ok, però che sia quello nero, cattivo, raggelante, quello che come direbbe il migliore Verdone c’ha gli anticorpi coi controcoglioni! Allora beccatevi la seconda parte della trilogia del terrore firmata Hate Profile, il malsano e violento Opus II: The Soul Proceeds, fin da adesso ‘il’ primo best seller black metal del 2013! Leggi il resto di questa voce

#8 Black Metal Underground: this is Armageddon!

black-metalLasciamo per un po’ da parte le foreste e le montagne innevate, le repentine tormente invernali e i grezzi vichinghi brandenti asce e spadoni, per proiettarci verso lo spazio sconosciuto, là dove in pochi hanno avuto il coraggio di arrivare (a parte il capitano Kirk e un manipolo di uomini dalle curiose divise colorate). Entriamo quindi nell’universo Darkspace che, da Berna, ci illustrano come sempre a modo loro l’inesplorato siderale. Leggi il resto di questa voce

I 30 dischi Black Metal migliori di sempre!

black metalDopo avere messo giù la lista dei 30 dischi death metal migliori di sempre, era quasi scontato che dovessi produrre anche quella black. In questo caso la storia è stata lievemente più complicata, non per la solita dolorosissima scelta con tagli annessi, sia chiaro, ma per un discorso terminologico-storico. Leggi il resto di questa voce

Looking for a label: Soundstrike, RockRace, Secretpath & The King’S Band!

fusiNon finirò mai di ripeterlo fino allo sfinimento, le cose più belle da recensire sono quelle realmente underground, le mitiche autoproduzioni di chi, per passione e con qualche sogno nel cassetto, ci mette tutto se stesso per tirare fuori un prodotto all’altezza. Aldo, come di consuetudine, mi ha passato un bel pacchetto della Necrotorture Agency, management da anni impegnato nella promozione delle realtà più underground e valide del nostro bel Paese e non solo, in questo caso in cerca di contratto, inutile dirvi che mi sono avvicinato ai cds con un certo entusiasmo, quello della ‘scoperta’. Leggi il resto di questa voce

Le 10 eccellenze del metal italiano!

pino_scottoBrutta cosa le classifiche quando si parla di argomenti che possono toccare le sensibilità di qualcuno, perciò immaginatevi con che animo mi posso essere cimentato nel compilare la lista delle migliori band metal italiane di sempre, o eccellenze se preferite. Visto che rischio il linciaggio, concedetemi almeno una piccola ma doverosa introduzione. Chiariamo prima di tutto un concetto, qui a Brutal Crush le tradizioni ci piacciono, ma ci facciamo poco, perciò con tutto il culto e finto culto di gente come Strana Officina, Crying Steel, Astaroth, R.A.F., Fingernails e via dicendo non tappezziamo neanche la toilette della redazione. Leggi il resto di questa voce

Black metal sperimentale, violento e decadente: SPEKTR – “Cypher” (Agonia)

SpektrPrendi due cerebrolesi, per di più francesi, rinchiudili per sei interminabili anni in un cesso della stazione Ostiense e chiedigli di mettere insieme un disco che sia un manifesto contro i mali di questo secolo. Leggi il resto di questa voce

Brutal is an attitude, death is a lifestyle: The Wakedead Gathering, Narmattaru, Inner Sanctvm & Ævangelist

splatters_gli_schizzacervelli_timothy_balme_peter_jackson_009_jpg_rbhhGrezzo, a me il death metal piace grezzo. Ovviamente non dirò mai la solita frase fatta, che solo i gruppi vecchi meritano e quelli recenti fanno tutti schifo altrimenti dovrei prendere armi e bagagli, smettere di recensire e rinchiudermi in una caverna su Marte ascoltando all’infinito i Death. Rimanendo qui, dietro le file di Brutal Crush, ho modo di poter ricevere ‘nomi’ che neanche lontanamente avrei mai immaginato di scoprire arricchendo la mia ‘encyclopaedia metallica’. Leggi il resto di questa voce

Macabri riti di morte: SAILLE – “Ritu” (Code 666)

saille-rituMacabri riti di morte si celano nel deserto di “Ritu”, secondo album dei blackster Saille in pubblicazione per la Code666 Records. Michal Karcz ha saputo riprodurre alla perfezione con la sua arte l’immaginario che questi volevano creare nella mente dell’ascoltatore: un luogo di culto scorto dai pochi che hanno il coraggio d’attraversarne il cancello. Leggi il resto di questa voce

ENDEZZMA: black metal mon amour, beccatevi il nuovo video!

endezzmaRecentemente vi abbiamo parlato del nuovo album degli Endezzma, capolavoro assoluto del più glaciale black metal condito da una buona dose di ironia, gusto necrofilo ed ultraviolenza. Poche ore fa è stato reso pubblico il primo video ufficiale tratto da “Erotik Nekrosis”, “Junkyard Oblivion”, un’autentica mazzata tra capo e collo di quelle che vi lasceranno atterriti e senza parole. Leggi il resto di questa voce

Quando i tortellini sono neri come il sugo alle seppie: MALNATT – “Principia Discordia” (Scarlet)

malnatt2012Venghino siori, venghino, il teatro riapre oggi le sue porte presentandovi qualcosa di cui credo la nostra nazione dovrebbe andare orgogliosa: l’arte. Qualcuno vorrà forse dirmi che il black metal non lo è? Allora voltate lo sguardo e vedetelo come qualcosa di contrapposto, anti-artistico direi. Se sapete farvi odiare e vi crogiolate in questo nero sentimento, forse saprete anche cogliere il suo frutto proibito. Leggi il resto di questa voce

IMPALED NAZARENE: per un bel Natale in famiglia, bevi la loro birra!

Di alcolici prodotti da band metal ne abbiamo visti uscire tanti, dai vini di Satyricon e Motorhead, alla bionda doppio malto dei Tankard, ma la birrozza degli Impaled Nazarene ci mancava proprio, una novità che non potremo certo non accompagnare alle nostre decorazioni firmate Metallica ed a quella cosa orribile che è il maglione degli Slayer. Leggi il resto di questa voce

SLAYER: per un look alla moda, arriva il maglione di Natale!

Ok, a 24 ore dall’annuncio del primo gioco da tavolo firmato Burzum, ecco un’altra novità, il maglione natalizio degli Slayer. La musica è in crisi, i dischi non si vendono neanche a calci, i music stores sono diventati mosche bianche e solo iTunes sembra tirare su qualche spicciolo, tanto che alla fine anche gli Ac/Dc hanno ceduto all’invenzione di Steve Jobs. Leggi il resto di questa voce