Annunci

Archivi Blog

Sopravvalutare ciò che non si conosce? Tutto è possibile, dipende chi ne parla…

Beastmilk-ClimaxNon avevamo in progetto di recensire il nuovo disco dei Beastmilk, “Climax”. Questo cd è arrivato sulle nostre scrivanie, è stato ascoltato ed è finito nel cassetto dei cestinati senza remore. Leggi il resto di questa voce

Annunci

Nostalgici del vecchio gothic rock e non solo: VANITY – “Occult You” (Church Indipendent)

VanityVe lo ricordate il caro vecchio gothic rock dei primi anni ’80? Dico quello con il basso bello grosso e la chitarra zanzarosa dei vari Fields, Sisters, Bauhaus e Christian Death? I Vanity sono dei cultori di quei suoni e quelle tendenze, culto di cui il qui presente “Occult You” è la prova lampante. Leggi il resto di questa voce

TYING TIFFANY – The Goth Screamer

I pregiudizi nei confronti delle ragazze, a livello musicale, sono molto forti in ambito rock, ancora di più nell’ambito metal. Ma noi non ci siamo mai fatti troppe domande ed abbiamo sempre preferito i contenuti alla forma. È il caso di Tying Tiffany, un’artista che abbiamo seguito fin dai suoi esordi, una scommessa personale del sottoscritto che ha raggiunto i traguardi sperati. “Peoples Temple” è il suo terzo disco, un album che definisco della maturità. Passata dall’elettronica più minimale del debutto alle contaminazioni punk del precedente “Brain For Breakfast”, oggi Tiff ci propone la sua personale interpretazione di come dovrebbe suonare un disco gothic rock nel nuovo millennio. Il risultato? Come ho sottolineato in fase di recensione i traguardi raggiunti sono eccellenti. Se è vero che i richiami a The Cure, Bauhaus e Skeletal Family sono massicciamente presenti, è anche vero che “Peoples Temple” non è un prodotto nostalgico o derivativo, ma gode di una sua chiara personalità. Lei, come leggerete in questa intervista, preferisce la dimensione underground alle copertine patinate dei grandi magazine, ma i successi che gli stanno regalando Germania, Inghilterra e Stati Uniti parlano chiaro. Sapremo anche noi premiare la bella Tiff? A voi deciderlo, per me “Peoples Temple” è già un masterpiece! (Aldo Luigi Mancusi)
Allora Tiff, partiamo con ordine. “Peoples Temple” cambia radicalmente le coordinate del tuo suono. In più momenti sembra che tu abbia ripreso e stravolto i vecchi clichès del gothic rock primi anni ottanta (The Cure e Bauhaus su tutti), nonché della prima new wave in generale.
“Beh… Le definizioni lasciano sempre un po’ il tempo che trovano, sono comunque legata ad alcune sonorità con cui sono cresciuta e dalle quali per un periodo mi sono voluta allontanare, perchè associate ad alcuni brutti ricordi. Superate le insicurezze che mi portavo dietro, ho voluto ricostruire i miei primi ascolti, wave,dark, gothic, ebm, in una nuova visione, anche perchè credo che sia ora di rinnovare un po’ la scena, introducendo nuovi aspetti, in altre paesi decisamente più recettivi, tipo Germania e nord Europa, già succede.”. (Leggi tutto)

TYING TIFFANY – “Peoples Temple” (Soul Food)

Che Tying Tiffany sia un’artista a tutto tondo non lo deve certo dire il sottoscritto. La sua storia parla chiaro: partita da modella con le Suicide Girls, oggi è arrivata a costruirsi una credibilità artistica a livello internazionale grazie a questo progetto. Da dispensatrice dell’elettronica più minimale ad electro-punk screamer, oggi Tiff ci propone quello che possiamo definire il suo personalissimo capolavoro. Messe da parte certe reminiscenze pop e chiusa l’esperienza elettronica, forte di quanto imparato nel corso degli anni, la nostra ex Suicide ci propone una riuscitissima rivisitazione della lesson in black del gothic rock dei primi anni ottanta, senza per questo dimenticare la migliore new wave. Sono molti i nomi che durante l’ascolto vengono alla mente, si parte dai The Cure, passando per i Bauhaus fino agli Skeletal Family ed a Siouxie, il tutto rivisto, sezionato, contaminato ed arricchido dall’acida voce della nostra, mantenendo sempre e comunque un impatto maledettamente in your face. Leggi il resto di questa voce