Annunci

Che fine ha fatto il vecchio death metal? E’ clinicamente morto…

deicideIeri sera ne parlavamo con Aldo, prendevamo atto di come sono finite male le vecchie glorie del death metal che in gioventù ci avevano accompagnato nelle braciolate con gli amici e nelle serate dedicate al pogo… Che tristezza… I Morbid Angel, che con il ritorno di Vincent dovevano incidere il capolavoro definitivo, hanno sfornato la peggiore schifezza pensabile, un mix tra brani death senza infamia né lode, Manson e l’elettronica più tunzettosa. I Cannibal Corpse sono anni che non ne beccano una ed incidono il solito disco sterile spinto a manetta con quel fesso alla voce. I Deicide, che sembravano essere rinati con la svolta di “The Stench Of Redemption” e l’ingresso di Santolla ed Owen in formazione, lì si sono fermati. Gli Obituary ormai sono ridotti a chiedere i soldi ai fan per registrare un disco. i Napalm Death sono diventati una band hard core da centro sociale. I Carcass non ne parliamo, hanno inciso una robetta modaiola che del loro dna non ha un fico secco. Anche i Suffocation si sono persi in un bicchiere d’acqua dopo un album, quello omonimo, che aveva fatto gridare al miracolo. Gli Entombed poi non ne parliamo, tra scioglimenti dell’ultima ora e registrazioni incomplete, dopo il bellissimo “To Ride…” hanno sbagliato veramente tutto. Giusto gli Autopsy, tra le leve storiche, sono rimasti dignitosi, mentre tra le nuove leve, a parte gli Obscura, i Foetal Juice, i Cannabis Corpse, i Rose Funeral e altri 2-3 nomi, non è che si possa gridare al miracolo, per di più parliamo di stili totalmente diversi da quelli dei tempi d’oro. Nei fatti, quando parliamo delle vecchie glorie, non facciamo mai riferimento alle ultime cose prodotte, ma ai soliti e strasentiti classici. Allora c’é da chiedersi, ma il death metal, quello bello putrido di una volta, che fine ha fatto? E’ morto, mettiamoci l’anima in pace e non ci pensiamo più. (David Giannatiempo)

Annunci

Pubblicato il 26 settembre 2013, in Funny Bloody Stuff con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Questo post è il classico discorso da bar alla 20ma birra. E’ vero, i gruppi storici sono ormai morti, e non c’è più niente da fare per riesumarli però è assurdo dire che il death metal è morto. Piuttosto direi che i fan del death metal sono morti, non c’è più la voglia di scoprire di una volta. Il death metal è vivo e vegeto e in Italia signori abbiamo una scena che spacca di brutto. La verità è che abbiamo gruppi che vengono apprezzati molto più a livello internazionale che qui, fatevi un giro ad ascoltare gli Ad Nauseam, Extreme Noise Torment, Cadaveric Crematorium, Imposer, Psychotomy, Nero di Marte, Hideous Divinity tanto per fare qualche esempio. Anche solo in Italia di gruppi veramente validi ce ne sono molti, moltissimi altri, non li caghiamo di striscio, perchè sono italiani. Oltre a ciò la cosa incredibile è che sembra morta la voglia di cercare, di scavare e di trovare musica e gruppi nuovi, tra l’altro proprio nell’epoca di internet, che rende tutto ciò molto più facile e alla nostra portata.
    Se volete continuare a sperare di resuscitare vecchi cadaveri fate pure, andate pure a vedervi gli Slayer, che ormai suonano solo per soldi e sul palco fanno ridere i polli. Ma il metal, quello vero, è vivo e vegeto, sempre più brutale ed estremo. E’ vero che la situazione non è delle più rosee e questo si può imputare a due fattori a mio parere:
    1) Con l’avvento di internet e degli home studio suonare e registrare è alla portata di tutti. Questo ha portato ad un sovraffollamento di gruppi mediocri che non necessitano di essere veramente bravi per poter registrare un disco.
    2) I metallari (in particolar modo quelli italiani) tendono a fossilizzarsi sulle vecchie band, non è un caso che al festival più grande italiano passano sempre gli stessi gruppi, di solito a rotazione Iron Maiden, Megadeth e Slayer.
    Non c’è nessuno come me che si è rotto le palle di tutto ciò? Datevi una svegliata ragazzi, il metal estremo c’è, è vivo e vegeto e ci stiamo lasciando scappare tutto. A me sembra piuttosto che i fan si siano addormentati sui ricordi del passato e questo a lungo andare sì, porterà alla morte dell’estremo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: